Arte audizione


home
curriculum
contatti
Registrazioni Canzoni Napoletane

 

 

Canzoni napoletane d'autore


Napulitanata Vol. 3

Sull’onda di una Napoli città-natura e dell’essere, dell’appartenere ad un’etnia di eccezione, procede il viaggio dei nostri due interpreti alla ri-scoperta di antiche melodie  per farne note di una stessa sinfonia. E bisogna riconoscere che ancora una volta essi sono riusciti a rendere musicalmente  Napoli in tutte le sue corde, Napoli come toccasana, come modo di vivere, come felicità,  in cui si compongono e scompongono desiderio di vita e vaghi sentori di precarietà e malinconia.
Non si poteva allora dimenticare quella CANZONA NAPULITANA che è un vero e proprio manifesto di quello che rappresenta la canzone napoletana d’autore nel mondo, un invito alla bellezza e alla gioia, giocato però su note toccanti di celata malinconia, o la famosa Lo varcajuolo de Santa Lucia,  nella sua versione originale  in vernacolo, dove al verso ‘sul mare luccica l’astro d’argento’ fa riscontro ‘comme se fricceca la luna chiena’,  in una versificazione ricca di accattivanti sinestesie, che meglio interpretano quella filosofia tutta napoletana cui accennavamo prima.     
Da ‘E bellezze toje, a Vocca ‘e cerase,  a La primmavera,  l’eterno femminino partenopeo e il paesaggio metamorfico ben si sposano a creare passaggi e quadretti mai di maniera, come pure mai banali risultano le aperture di paesaggio de  ‘E primme rose o di Balcone d’oro, a fronte di una sempre perfetta sintonia tra ritmi poetici e musicalità. Non poteva poi mancare il tipico ‘contrasto’ amoroso che nell’ originale serenata Durmenno si stempera in note particolarmente vivaci e ironiche, e nella bellissima  Tammurriata palazzola ci tuffa nel bel mezzo di una scena da vicolo della Napoli popolana a ritmo di tarantella. Chiudono questa terza rassegna la preziosa e anticheggiante ‘A rezza, un’invocazione del pescatore al Sole, al Mare, come dire alla sua napoletanità, e le stupende note dell’  Antica ninna-nanna partenopea, rielaborata da quel Franco Alfano, autore del finale della Turandot di Puccini, che ancora una volta è capace di creare anche qui atmosfere sospese ed esoteriche, a suggello di una Napoli sempre bella e misteriosa.

Napoli, Febbraio 2016

Mariarosaria Pallone

napulitanata vol3 napulitanata 3 - retro
 

Canzona napulitana

E. A. Mario

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Durmenno

R. Bracco / E. De Leva

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

  Liricamente

 

     
 
Tutto il materiale in questo sito è di proprietà di Gennaro Sica CF SCGRTH34P450246R. Tutti i diritti sono riservati a norma di legge e delle convenzioni internazionali. E' vietata la riproduzione anche parziale del contenuto di questo sito. Nomi e marchi citati nel testo sono depositati o registrati dalle rispettive case produttrici. powered by Media Meeting